Pediatri: quali attrezzature utilizzano con i piccoli pazienti?

pediatra ausculta il cuore a un piccolo paziente

I pediatri si occupano di neonati, bambini e adolescenti fino a 21 anni di età. Oltre a fornire cure preventive, i pediatri diagnosticano e curano le condizioni mediche, indirizzano i piccoli pazienti agli specialisti e consigliano i genitori su come gestire i problemi di crescita e sviluppo.

Gli strumenti del mestiere 

I medici specialistici utilizzano una serie di attrezzature per svolgere al meglio il proprio lavoro. I titolari di studi privati utilizzano anche software speciali e strumenti da ufficio per gestire al meglio i propri pazienti. Strumenti molto utilizzati sono gli elettrodi ecg pediatrici, ideali per l’utilizzo pediatrico cardiologico; si tratta di adesivi monouso che garantiscono una certa stabilità durante la visita grazie al gel liquido e l’ampia superficie di cui sono dotati.

 Vediamo le varie forniture e attrezzature che questi medici utilizzano più spesso.

Forniture diagnostiche per pediatri

Le apparecchiature diagnostiche aiutano i pediatri a determinare se i loro pazienti sono affetti da malattie o da delicate situazioni mediche. Questo tipo di apparecchiature può anche aiutare il pediatra a determinare se un bambino ha problemi nel processo di sviluppo.

I medici usano gli stetoscopi per auscoltare i suoni del cuore, dei polmoni e dell’intestino dei pazienti. Se utilizzato con un bracciale per la pressione, lo stetoscopio può anche essere usato per misurare la pressione sanguigna del piccolo paziente. Altri mezzi fondamentali in questo campo sono bilance, martelli riflessi e termometri.

Attrezzature per il comfort dei bambini

Vengono prodotte anche attrezzature progettate per rendere i bambini più comodi durante gli esami e le procedure mediche. Tra questi prodotti troviamo ad esempio i tavoli da visita e altri tipi di attrezzature con un design pensato per rendere la visita dal pediatra un po’ meno spaventosa. Anche gli aghi utilizzati per i bambini sono di piccole dimensioni: causano infatti meno disagio di quelli più grandi usati per i pazienti adulti.

L’importante è sempre mettere il bambino a proprio agio, spiegandogli sempre con tranquillità cosa si andrà a fare.

Liberamente tratto e tradotto da https://work.chron.com/

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.